Polisportiva Sarnese

Switch to desktop
Vota questo articolo
(0 Voti)

Guastamacchia stende una bella Sarnese allo Squitieri

Polisportiva Sarnese - Savoia 0 - 1

 

Polisportiva Sarnese: Mennella, Tortora, Adamo, Varriale, Girardi, Pantano (1' st Cinque), Cassata (9' st Sorriso), Langella (45' st Terracciano), Maione, Sannia (29' st Cacciottolo), Sellitti. A disposizione: Montella, Muollo, Terracciano, Caruso, Carginale, Cinque, Sorriso, Cacciottolo, Barra. Allenatore: Pompilio Cusano

 

Savoia: Savini, Nives, Esposito, Gatto, Guastamacchia, Poziello, Alvino (49' st Ruci), Ausiello (40' st D'Ancora), Pisani (36' st Ortiz), Franzese (6' st Tedesco), Rekik (6' st Maranzino). A disposizione: Riccio, Stellato, Marino, Ruci, D'Ancora, Maranzino, Ortiz, Felici, Tedesco. Allenatore: Luigi Squillante

 

Arbitro: Kevin Bonacina di Bergamo

Reti: 12' st Guastamacchia 

Note: 900 spettatori circa. Ammoniti: Pantano, Varriale (Ps), Ausiello, Maranzino (S). Recuperi: 1' pt - 6' st

 

 

Una zampata di Guastamacchia nella ripresa, su presunta posizione di fuorigioco, regala i tre punti agli oplontini. Pubblico delle grandi occasioni al Felice Squitieri e gemellaggio tra le due tifoserie ma purtroppo i granata, tutto cuore e grinta, non riescono a rispondere al vantaggio del Savoia, ed escono sconfitti al termine di una gara giocata a ritmi alti. Pronti via si parte.

 La prima palla gol capita sui piedi di Alvino che, servito in piena area di rigore, di sinistro tenta la conclusione che termina di poco a lato. Al 13' è Franzese a provarci direttamente su punizione dai 20 metri, palla insidiosa Mennella respinge. La Sarnese gioca a viso aperto e con grande personalità, buono il fraseggio, gioca bene fino alla trequarti ma manca spesso nel passaggio conclusivo. Il match si gioca a buoni ritmi, le squadre lottano molto a centrocampo, ma sono poche le occasioni da una parte e dall’altra. I granata cercano di sfruttare la velocità di Maione e Sellitti ma non riescono a trovare la via del gol. Allo scadere del primo tempo è proprio Maione ad andare vicino al vantaggio, si invola centralmente, si scontra con un calciatore avversario cade e tenta la conclusione da terra, la palla sfiora il palo alla destra di Savini. Così si va al riposo sul risultato di parità.

 

Nella ripresa la Sarnese entra determinata in campo e fa la gara. Mister Cusano toglie un difensore Pantano e mette un attaccante Cinque. Mister Squillante risponde mettendo in campo Maranzino e Tedesco. Al minuto 8 è il Savoia ad andare vicino al gol proprio con il neo entrato Maranzino, cross dall'out sinistro di Tedesco sul secondo palo per Maranzino che tenta la conclusione da posizione ravvicinata, ma Mennella respinge con i pugni e salva la Sarnese. Al 12' Ausiello, in presunta posizione di offside, calcia in porta, ma Mennella respinge, sul pallone si avventa Guastamacchia che, in scivolata e da posizione defilata manda in vantaggio gli oplontini. 

La Sarnese prova subito a reagire, giro di lancetta e Maione per poco non pareggia con un colpo di testa che per poco non sorprende Savini, ma la palla termina di poco alta sopra la traversa. Al 20' Adamo si mette in proprio riesce a venire fuori da due avversari, avanza palla al piede, e prova il tiro a giro dalla distanza nell'incrocio, Savini para. Al 20' Savoia vicinissimo al raddoppio: Mennella sbaglia il rinvio la palla ribatte su Tedesco che per poco non va vicino al 2 a 0, la palla esce leggermente al lato.

 

La Sarnese non riesce a trovare il guizzo vincente, sempre poco lucida nell'ultimo passaggio. La gara resta sempre viva fino all’ultimo ma nonostante la grande volontà degli uomini di Cusano il risultato non cambia. Al 40' cross di Sorriso al centro dell'area per Sellitti che non aggancia il pallone, sfumando così una ghiotta occasione. Così con una Sarnese in attacco il secondo tempo scivola via e dopo sei minuti di recupero concesso arriva il triplice fischio. Una sconfitta amara per la Sarnese, al termine di una gara dove il pari sembrava essere il risultato più giusto. E da domani testa al Picerno.