Polisportiva Sarnese

Switch to desktop
Vota questo articolo
(0 Voti)

Solo pari allo Squitieri, contro il Bitonto arriva il primo punto interno

POLISPORTIVA SARNESE – BITONTO  0 – 0

 

 

Polisportiva Sarnese: Mennella, Pantano, Adamo, Sannia, Girardi, Tortora, Varriale (27' st Carginale), Langella, Cacciottolo (13' st Cassata), Sellitti (22' st Sorriso), Maione. A disposizione: Montella, Carginale, Siciliano, Sorriso, Caruso, Muollo, Cassata, Cinque, Evangelista. Allenatore: Pompilio Cusano

 

Bitonto: Figliola, Cappellari (24' st Dellino), Montanaro, Biason, Montrone, Di Bari, Zaccaria (24' st Terrevoli), Fiorentino (33' st Faccini), Patierno, Padulano (13' st Picci), Turitto. A disposizione: Vitucci, D'Angelo, Terrevoli, Camporeale, Schena, Lavopa, Dellino, Faccini, Picci. Allenatore: Pizzulli

 

Arbitro: Ursini di Pescara

 

Note: 400 spettatori circa. Ammoniti: Pantano, Girardi, Carginale, Picci. Recupero: 3' pt - 5' st

 

La Sarnese conquista anche il primo punto stagionale allo Squitieri, dopo Nardò altro 0 a 0 contro il Bitonto. Un pari importante contro una delle favorite del campionato e secondo risultato utile consecutivo. Mister Cusano per la gara contro i pugliesi vuole osare e gioca con tre attaccanti, dentro dal primo minuto Cacciottolo a concludere il reparto avanzato con Sellitti e Maione. Sulla linea difensiva deve rinunciare a Terracciano, al suo posto Pantano; centrocampo a 3 con Varriale, Sannia e Langella in cabina di regia. Pronti, via si parte. La prima parte della gara non regala grandi emozioni, il Bitonto la mette sulla fisicità per intimorire i giovani granata, ma nonostante tutto non si rendono mai pericolosi. Per vedere il primo vero tiro in porta bisogna attendere il 15' con il Bitonto che ci prova con Biason dal limite sugli sviluppi di un calcio d'angolo ma il tiro è centrale, facile la presa per Mennella. Al 28' ancora Bitonto con Fiorentino direttamente su calcio di punizione, tiro insidioso dalla sinistra, Mennella respinge in angolo. Al 30' la prima bella azione dei pugliesi e vanno vicinissimo al vantaggio, azione partita dai piedi di Biason sulla destra per Padulano in area quest'ultimo serve Zaccaria che prova la botta, Mennella c'è e respinge con i pugni. La Sarnese cerca di reagire ma se da una parte riesce a difendersi bene, dall’altra, in fase di impostazione, sbaglia troppo e così si affida a qualche giocata personale. Al 36' primo tiro dalle parti di Figliola, splendida azione di Sellitti che parte dalla propria metà campo, fa 50 metri di campo palla al piede arriva a limite dell'area e prova la conclusione, ma l’estremo difensore del Bitonto si distende e para.  Al 47' ancora Sarnese pericolosa con Maione che ci prova dal limite, ma Figliola ancora in tuffo para e si salva. E così con la Sarnese in crescita si va al riposo.

Nella ripresa la Sarnese cerca di alzare il baricentro e subisce poco, anche se i primi venti minuti sono di marca pugliese. Al 3' il Bitonto ci prova su calcio piazzato di Padulano ma il tiro è telefonato, facile la presa per Mennella. Al 14' retropassaggio di Tortora che diventa un grande assist per Patierno che per poco non ne approfitta, cerca la conclusione con pallonetto a scavalcare Mennella, la palla termina alta sopra la traversa. E così Cusano butta forze fresche in campo dentro Cassata prima e Sorriso dopo e con loro in campo la manovra diventa più vivace e squadra più compatta. Al 17' ancora Patierno ci prova in area ma Mennella para ancora. Al 19', l’azione che potrebbe portare in vantaggio i granata, la più pericolosa del secondo tempo: Varriale lancia Maione che da posizione defilata tenta la botta, ma Figliola respinge e salva la porta pugliese. Al 41' Faccini dal vertice sinistro ci prova con un tiro a giro che sfiora l'incrocio. A tempo scaduto Picci mette il pallone in rete con le mani dopo aver commesso fallo su Mennella, l’arbitro annulla e dopo cinque minuti di recupero fischia la fine della gara. Un punto importante per i granata contro una delle favorite del girone. Dopo il pari con il Nardò arriva un altro pari e zero gol subiti. Squadra in crescita dal punto di vista della solidità difensiva, ma il reparto avanzato si fa ancora attendere così come la vittoria.