Polisportiva Sarnese

Switch to desktop
Vota questo articolo
(0 Voti)

Sarnese sconfitta di rigore a Gravina

FBC GRAVINA – POLISPORTIVA SARNESE 2-1

 

FBC GRAVINA: Loliva, Dentamaro, Caponero, Guadalupi (Agodirin dal 1’ st), Romeo, Colella, Potenza (Nigro dal 36’ st), Madì, Croce (Riccio dal 45’ st), Mbida, Chiaradia (Santoro dal 40’ st). All. Di Meo. A disp: De Santis, Lenoci, Tarantino, Guida, Nitti.

POLISPORTIVA SARNESE: Mennella, Pantano, Varriale, Sorriso (Caruso dal 33’ st), Girardi, Tortora, Cassata, Sannia (Terraciano dal 40’ st), Cacciottolo, Langella, Sellitti. All. Cusano. A disp: Montella, Miccichè, Muollo, Carginale, Celentano, Barra, Cinque.

MARCATORI: Cacciottolo (13’ pt), Croce (16’ st rig. e 23’st rig.)

ARBITRO: Sfira Bogdan Nicolae di Pordenone

ASSISTENTI: Pizzi di Termoli e Biancucci di Pescara

AMMONITI: Colella (11’ pt), Guadalupi (31’ pt), Agodirin (18’ st), Madì (24’ st), Romeo (31’ st); Cassata (26’ pt), Mennella (1’ st), Langella (16’ st), Sannia (31’ st)

NOTE: Spettatori 2.000 circa

Sarnese sconfitta di rigore nella prima uscita stagionale. Il Gravina si fa il segno della “Croce” e con due tiri dagli undici metri punisce una buona Sarnese rampante e mai doma. La Sarnese passa in vantaggio con Cacciottolo e conclude la prima frazione di gioco sull’1 a 0. Nella ripresa una doppietta di Croce dagli undici metri stende i granata. 

La Polisportiva Sarnese si presenta alla prima giornata di campionato al cospetto di una delle favorite del girone, il Gravina, con otto/undicesimi nuovi rispetto allo scorso anno, con ben sei under in campo dal primo minuto: Mennella tra i pali, la difesa a 4 con Pantano e Varriale sugli esterni e Tortora e Girardi centrali; a centrocampo Sannia e Langella al centro tra Sorriso e Cassata; in attacco il duo Sellitti – Cacciottolo. Parte benissimo la Sarnese sin dai primi minuti fa la gara, i giovanissimi di mister Cusano rompono subito il ghiaccio e dopo l’emozione dei primi minuti alla presenza degli oltre 2 mila spettatori, passano subito in vantaggio al 13’ con un colpo di testa di Cacciottolo, il bomberino fatto in casa colpisce alla prima occasione e porta i granata in vantaggio. 

Il Gravina completamente scollegato e senza idee si fa mettere sotto dai granata. Dopo il gol i padroni di casa provano a reagire, ma non riescono ad imbastire nessuna azione degna di nota, ma solo uno sterile possesso palla e qualche conclusione da lontano che non impensieriscono per niente la retroguardia granata. La Sarnese quando può colpisce in contropiede ed è proprio sulle ripartenze che gli uomini di mister Cusano sfiorano il raddoppio con Sorriso. Le incursione granata mettono in agitazione gli uomini di mister Di Meo che diventano nervosi e spesso devono ricorrere al puntuale fallo tattico per fermare la Sarnese. Il primo tempo, infatti, finisce con la Sarnese in vantaggio ed esce tra gli applausi, mentre solo fischi per il Gravina degli oltre duemila spettatori dello stadio Stefano Vicino di Gravina. 

Nella ripresa il Gravina entra determinata in campo, mentre la Sarnese si difende bene e ordinata senza andare mai troppo in affanno ma purtroppo il pari arriva al 16’ su calcio di rigore dubbio. Fallo di mano da posizione ravvicinata di un difensore granata per l’arbitro è rigore, ma i calciatori granata contestano. Dagli undici metri Croce non fallisce e porta la partita in parità. Dopo il gol la partita diventa bella con capovolgimenti da una parte e dall’altra, la Sarnese non demorde e va vicino al 2 a 1 con tiro di Sellitti, ma purtroppo la fortuna non è dalla sua parte. Il Gravina vuole vincere a tutti i costi la gara, mister De Meo ci crede e passa al 4 – 2 – 4. Purtroppo un altro rigore punisce i granata. Al 26’ viene Tortora atterra in area Madì, che dopo aver fatto una finta si invola sul portiere. Sul dischetto ancora Croce spiazza Mennella e porta i padroni di casa in vantaggio. Termina così al Vicino di Gravina 2 a 1 il risultato finale ma con una Sarnese bella che fa ben sperare per le prossime gare. Domenica, intanto, allo Squitieri arriva un’altra big: il Taranto 

Ultima modifica il