Polisportiva Sarnese

Switch to desktop
Vota questo articolo
(0 Voti)

Una grande Sarnese espugna il Bisceglie

AVERSA NORMANNA - POLISPORTIVA SARNESE 1 – 2

 

 

AVERSA NORMANNA: Maiellaro, Gala, Pezzella, Sozio (13’st De Muto), Gargiulo, Di Prisco (21’st Varriale), Nicolao, Platone, Giacobbe, Qehajaj (21’st Moretta), Scognamiglio. A disp: Granata, Romano, Giordano, Tuccillo, Ritieni, Passariello. All.: Marasco

POLISPORTIVA SARNESE: Russo, Tortora (27’st Petricciuolo), Ansalone, Nappo, Arpino, Rizzo, Nasto, Langella (25’st Pisaniello), Manfrellotti (35’st Cacciottolo), Elefante (16’st Talia) (42’st Auriemma), Calemme. A disp.: Di Donato, Micciché, Agrillo, Sorriso. All.: Condemi

RETI: 41’pt Rizzo (S), 14’st Giacobbe (A), 49’st Cacciottolo (S)

ARBITRO: Daniele Perenzoni di Rovereto

NOTE: Giornata variabile. Spettatori 250 circa. Ammoniti: Pezzella (A), Petricciuolo (S). Espulso al 48’ Gargiulo (A). Recuperi 1°T:  – 2°T: 5′ 

 

La Sarnese espugna il Bisceglie e si regala tre punti fondamentali nella corsa salvezza. Una sorpresa esce dall’uovo di Pasqua che arriva in anticipo e regala tre punti importantissimi contro una diretta avversaria. Mentre finora i minuti di recupero hanno sempre beffato i colori granata questa volta proprio allo scadere il baby Cacciottolo, appena entrato, regala una vittoria di grande importanza, una iniezione di fiducia non indifferente per queste ultime cinque finali da qui alla fine.   Mister Condemi per la gara contro l’Aversa schiera la difesa a 4 con Rizzo e Arpino centrali e sugli esterni Ansalone e Tortora; a centrocampo torna Nasto dal primo minuto, Langella e Nappo a completare il reparto; in avanti il tridente offensivo Calemme dietro alle due punte Elefante e Manfrellotti. Andiamo alla partita. La Sarnese parte subito forte e sin dai primi minuti affronta senza paura l’Aversa Normanna partita un po’ contratta e senza idee. All' 11' il primo tiro è dei granata con Rizzo che ci prova dalla distanza, ma il tiro è centrale para Maiellaro. Al 23′ cross dalla sinistra di Ansalone, colpo di testa di Elefante sporcato in angolo dalla difesa locale. Al 25’ è l’Aversa ad andare alla conclusione con Qehajaj dal limite ma Russo c’è. Al 30′, ancora Sarnese pericolosa su angolo battuto da Elefante, al centro spunta Arpino in volo che non riesce a deviare la sfera in rete, palla che termina sul fondo. La Sarnese con il passare dei minuti cresce e inizia a credere nel gol, domina a centrocampo mentre l’Aversa non riesce a creare nessuna azione degna di nota. E così dopo tanta Sarnese arriva il meritato gol del vantaggio. Al 41' punizione di Elefante dalla sinistra si stampa sulla traversa, sulla ribattuta Rizzo con un incornata di testa porta la Sarnese in vantaggio. Al 45'  la Sarnese va vicinissima al raddoppio su punizione dai 25 metri di Calemme, Maiellaro vola e devia in angolo. E così dopo due minuti di recupero arriva il duplice fischio.

I primi minuti della ripresa la Sarnese scende bene in campo andando vicina al gol in un paio di occasione  Parte subito forte la Sarnese.

Al 2' Elefante entra in area salta un avversario e tenta il diagonale, la palla termina di pochissimo a lato. Al 5' ci prova Calemme dal limite, il tiro è centrale para Maiellaro. Da questa momento la Sarnese abbassa i ritmi e l’Aversa conquista campo, a centrocampo dominano i padroni di casa e si capovolge la partita e la Sarnese inizia a subire l’avanzata dell’Aversa. Al 14' al primo vero tiro dalle parti di Russo, Giacobbe entra in area e da posizione leggermente defilata con un gran tiro a giro la mette nell'angolo alla sinistra di Russo. L'Aversa dopo il gol prende coraggio e si fa vedere con insistenza dalle parti di Russo. Al 33’ destro ad incrociare di Petricciuolo sul secondo palo, il portiere blocca a terra la sfera. L’Aversa continua a fare la gara ma la Sarnese controlla anche se con tanta difficoltà. E poi quando non ti aspetti allo scadere, all’ultimo secondo arriva il gol che porta in paradiso la Sarnese. Al 49', sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Calemme, la palla spiove in area, viene sfiorata di testa da Arpino palla a Cacciottolo che in scivolata deposita in rete. Subito dopo arriva il triplice fischio e finalmente per i colori granata arrivano tre punti fondamentali per la corsa salvezza.