Polisportiva Sarnese

Switch to desktop
Home

I Giovanissimi fanno cinquina contro la San Nicolese

Pubblicato in Calcio

SAN NICOLESE – SARNESE 1 - 5

SAN NICOLESE: Bellanich, Bernardo, Diaw, Esposito, Lagnena, La Pozza, Merola, Odesco, Piccirillo, Vinciguerra, Volpicelli. A disposizione: Cassanelli, Megaro, Colella, Croce, De Simone, Di Vico, Iorio.

 

SARNESE: Pelliccia, Boccia, Sormonto, Avitabile, Maiello, Buono, Blasio, Scognamiglio, Barbera, Luongo, Vitiello G. A disposizione: Sicignano, Oliviero, Iorio, Siano, Buonaiuto, Vitiello V., De Luca. Allenatore: Donnarumma.

 

RETI: 20’ pt, 10’ st, 35’ st Vitiello, 45’ pt Scognamiglio, 30’ st Barbera, Piccirillo

 

 

SAN NICOLA LA STRADA. Partono subito forte i giovanissimi regionali dei granata, al primo anno di allestimento per la Polisportiva di una squadra giovanissimi. Sugli scudi il bomber Vitiello, autore di una straordinaria tripletta. A portare in vantaggio la Polisportiva ci pensa proprio Vitiello al 20’.  Dopo un primo tempo equilibrato, la Sarnese trova il doppio vantaggio prima del duplice fischio con una perla di Scognamiglio su punizione dai 30 metri. Nella ripresa la musica non cambia al 10’ ci pensa Vitiello a portare sul 3 a 0 la gara, l’ottima qualità dei granata viene fuori alla distanza. Al 30’ arriva il gol di Barbera e dopo cinque minuti ci pensa Vitiello che apre e chiude i conti con la San Nicolese che prima del triplice fischio trova il gol della bandiera con Piccirillo.  

SPORT VILLAGE - POLISPORTIVA SARNESE 2- 8

 

SPORT VILLAGE: Castellano, Ferraro, Orlandino, Gagliardi, Leso, Liccardo, Bruno, Di Girolamo, Giamminelli, Barbato, Mottola. A disposizione: Cecere, Capuano, Nuntariello, Marano, Pilogallo, Ciccarelli, Angelino.

 

POLISPORTIVA SARNESE: Pellegrino, Panariello, Cartella, Nicodemo, Tarallo, Pesce, Palumbo, Esposito, Di Lauro, Romanato, Petrone. A disposizione: Guariglia, Russo, Cesario, Pontillo, D’Angelo, Forino, Esposito, Cristian. Allenatore: Lorenzo Formisano

 

RETI: 1’, 35’ pt e 5'st Di lauro; 5'e 15’ pt Petrone; 10'pt e 39’ st Romanato; 41'st Pontillo; 10’ pt Mottola; 35’st Di Girolamo.

 

 

Una partita senza storia allo Sport Village di Varcaturo  tra Polisportiva Sarnese e lo Sport Village. I granatini con un sonoro 8 a 2 regolano i campioni giovanissimi regionali della stagione passata , considerata una delle pretendenti al titolo finale. Sugli scudi tutto l’attacco granata, tutti e quattro gli attaccanti sono andati in gol: Di Lauro apre le danze e conclude con una splendida tripletta, doppietta di Petrone e Romanato e chiude Pontillo, quest’ultimo partito dalla panchina ma appena entrato va in gol. Una gara a senso unico, basta solo 30’’ e la Sarnese è già in vantaggio con Di Lauro, con un eurogol in semirovesciata, poco dopo è Petrone a raddoppiare al 5’ su rigore. Al 10’ i padroni di casa accorciano le distanze con Mottola, ma da quel momento è goleada Sarnese: Romanato, Di Lauro e Petrone  chiudono la prima frazione di gioco sul 5 a 1. Nella ripresa la gara è senza storia, l’allenatore granata effettua sette cambi e così arriva anche l’ottavo e ultimo gol di Pontillo al 41’. Finisce 8 a 2, non poteva iniziare meglio la stagione per gli Allevi della Polisportiva Sarnese. Non poteva iniziare meglio la stagione per i granatini che sin dalla prima giornata si candidano come protagonisti di questa stagione.

La Juniores parte in "quarta", stende il Portici in trasferta

Pubblicato in Calcio

PORTICI - POLISPORTIVA SARNESE 2 - 4

PORTICI: Pinto, Di Dato, Boussadda, Imbimbo, Manbega, Esposito, Banco, Pandolfi, Puccinelli, Marrone, Varriale. A disposizione: Ianuzzi, Catalano, Lenci, De Rosa, Passaretti, Petricciuolo, Polverino, Petrone, Amendola.

POLISPORTIVA SARNESE: De Buono, Falco, Olivieri, Langella, Pantano, Spedaliere, Cinque, Annunziata, Iuliano, Pappacena. A disposizione: Guida, De Filippo, Celentano, Montano, Maiorano, Imperato, Massimo, Esposito, Ambrosio. Allenatore: Cirillo

 

RETI: 5'pt e 10’ st Iuliano; 25’ rig. pt Cinque; 40’ pt aut Del Buono; 35’ st Marrone; 47’ st Ambrosio.

 

 

PORTICI. La Juniores della Polisportiva Sarnese stende il Portici in trasferta e trova i primi tre punti della stagione. Gara senza storia per la Juniores granata contro l’ostico Portici sul neutro di Quarto, vista l’indisponibilità del San Ciro. La Sarnese va subito in vantaggio al 5’ con Iuliano , autore di una prestazione straordinaria. Il raddoppio arriva al 25’ con Cinque su rigore, dopo l’atterramento in area di Iuliano. Il Portici, dopo il doppio vantaggio degli ospiti, accorciano le distanze al 40’, grazie ad una ingenuità del portiere granata De Buono che si lancia il pallone nella propria porta. Il primo tempo termina così con la Sarnese in vantaggio. Nella ripresa, così come nella prima frazione, apre le danze nuovamente Iuliano al 10’ e porta la Sarnese sul 3 a 1. Quando la partita sembra ormai chiusa arriva l’espulsione di Pantano. Al 35’ Marrone accorcia le distanze per il Portici. Ma al 47’ gli uomini di mister Cirillo mettono definitivamente in archivio la gara con il gol  di Ambrosio. 

Donnarumma: "E'un gruppo straordinario"

Pubblicato in Calcio

“Al di là del risultato – dichiara il viceallenatore Catello Donnarumma - cerchiamo sempre di lavorare bene, non abbiamo seconde linee, abbiamo un gruppo che cerca di andare avanti e chiunque deve essere sempre pronto per entrare e dare il meglio. Salvato contro il Taranto, per esempio, ha dato il massimo pur entrando nella ripresa si è procurato il rigore, oggi ha fatto lo stesso ha cercato a tutti i costi il gol così come Sburlino, il neoacquisto, che oggi è entrato e ha dato subito il massimo. Siamo umili e continuiamo a lavorare, il nostro obiettivo resta sempre salvezza, dobbiamo continuare ad essere così e andare avanti come stiamo facendo finora”

Ottobre: "Una vittoria meritatissima"

Pubblicato in Calcio

“Oggi è stata una vittoria meritatissima, non era semplice affrontare questa squadra. – dichiara il direttore sportivo Pasquale Ottobre - Al di là del risultato finale una vittoria inequivocabile contro un avversario messo bene in campo. Hanno avuto anche la possibilità di riaprire la gara con il calcio di rigore però siamo felicissimi per com'è andata. Il primo tempo non mi è piaciuto tantissimo anche se abbiamo chiuso in vantaggio. Nel secondo tempo e nelle tre gare precedenti abbiamo espresso veramente un bel calcio. E’ inutile nasconderlo non mi aspettavo un inizio così forte da parte della Polisportiva, così bello, così pieno di soddisfazioni, bisogna fare i complimenti allo staff, ai calciatori, a tante persone che lavorano dietro nelle retrovie ma che sono di grande importanza. Stacchiamo la spina per ora e da martedì bisogna ripartire, pensare alla Cavese, bisogna essere concentrati per continuare questo campionato e raccogliere i punti per la salvezza”.

"Era una partita difficile oggi contro il Molfetta. – dichiara il presidente Francesco Origo - Giocare fuori casa è più semplice perché non hai aspettative, mentre invece in casa cerchi la vittoria a tutti i costi e quindi la partita si fa più difficile, quindi la paura può fare brutti scherzi. I ragazzi oggi hanno dimostrato di saper giocare a calcio, hanno espresso un bel gioco, abbiamo giocatori che giocano bene negli spazi aperti molto veloci e quindi ne abbiamo approfittato dopo il gol del vantaggio loro si sono aperti e noi ne abbiamo approfittato”. Dieci punti in quattro gare ma non cambiano gli obiettivi della Polisportiva. “L'obiettivo iniziale resta sempre quello della salvezza avendo tanti giovani ma i nostri giovani anno dopo anno stanno andando segnale di crescita e questa è la cosa più importante quindi vedremo alla fine giocando partita per partita dove arriveremo".

Gazzaneo: "Grande Sarnese ma restiamo con i piedi per terra"

Pubblicato in Calcio

“Dovevamo dare continuità sia al gioco che hai risultati e lo abbiamo fatto alla grande. – dichiara mister Valerio Gazzaneo -  Un risultato strameritato contro una buona squadra, mi è piaciuta la Sarnese per quello che ha fatto vedere in campo e, ovviamente, per la larga vittoria contro il Molfetta. Dobbiamo migliorare ancora qualcosa, abbiamo regalato qualche minuto al Molfetta nel primo tempo e potevano riaprire la gara. Dopo il rigore c'è stata la disattenzione e la traversa loro, però da quel momento in poi la squadra ha giocato alla grande. In particolare nel secondo tempo ha fatto una grandissima gara, senza subire nulla. Dobbiamo continuare così e guardare avanti. Certo è che con la vittoria di oggi, giochiamo più tranquilli, ma comunque mancano 32 punti per la salvezza, non dobbiamo illuderci, ma dobbiamo stare sereni sempre con i piedi ben saldi a terra. I ragazzi stanno giocando bene sin dalla partita di Coppa Italia, ma possiamo migliorare ancora. Per me sono tutti importanti, tutti e 26 calciatori nessuno escluso. Per me è importante il gruppo e non il singolo calciatore, ho dato sempre importanza all'intero gruppo, per me gioca chi sta più in forma”.

Goleada Sarnese: "manita" al Molfetta

Pubblicato in Calcio

POLISPORTIVA SARNESE – SPORTING FULGOR MOLFETTA  5 - 0

POLISPORTIVA SARNESE: Di Donato, Cioffi, Gallo, Nasto, Arpino, Pepe, Calemme (20' st Salvato), Nappo (30' st Saginario), Favetta (27' st Di Palma), Talia (27' st Cacciottolo), Auriemma (37' st Sburlino). A disposizione: Russo, Tortora, Salvato, Ammendola, Saginario, Cacciottolo, Di Palma, Sburlino, Sannia. Allenatore: Gazzaneo

 

SPORTING FULGOR MOLFETTA: Lullo, Lenoci, Cifarelli (20' st Cesareo), Guadalupi 44' st Dell'Aquila), Rizzi, Russo (41' st Morra), Gissi, Lira, Tenneriello, Pastore (16' st Marzio), Tulimieri (37' st Savasta). A disposizione: Figliola, Lisi, Dell'Aquila, Armenise, Morra, Marzio, Asselti, Cesareo, Savasta. Allenatore: Lopolito.

ARBITRO: Cattaneo di Civitavecchia

RETI: 18' pt - 13'st Talia, 21'pt Favetta (S) 15' st Auriemma, 19' st Calemme

Note: 500 spettatori circa. Ammoniti: Di Donato (S), Tulimieri, Lenoci, Rizzi (M). Espulso Rizzi al 25' st. Recupero: 1' pt - 5' st

 

SARNO. Una super Polisportiva Sarnese asfalta il Molfetta e conquista la prima vittoria del campionato al Felice Squitieri. Doppietta di Talia, poi il gol del solito bomber Favetta, che mette la firma anche oggi, chiudono Auriemma, Calemme: la manita è servita. Gioco spettacolare, determinazione e concretezza: questa è la Sarnese targata mister Gazzaneo. Mister Gazzaneo conferma la stessa formazione che la scorsa settimana ha sbancato Taranto, unico cambio arriva tra i pali: fuori Russo, per un leggero risentimento muscolare, dentro Di Donato. Pronti via si parte. La Sarnese sin dai primi minuti mette la gara dalla sua parte, e dopo il primo quarto d’ora di studio passa subito in vantaggio. Al 18' Talia direttamente su punizione mette la palla nell'angolino basso alla sinistra di Lullo che intercetta la palla ma non riesce a bloccarla e finisce in rete. Al 21' arriva pure il raddoppio con il bomber Favetta: straordinaria discesa sulla destra di Cioffi, cross al centro dell'area per Favetta che stoppa la palla e conclude con un bolide e porta la Sarnese sul 2 a 0. La Sarnese non demorde e vuole chiudere la gara a tutti i costi  e va alla ricerca del terzo gol. Al 32' Favetta dribbla un avversario e arriva a tu per tu con il portiere tenta la conclusione, ma Lullo si oppone e salva i pugliesi. Dal gol mancato da parte di Favetta, risorge il Molfetta e si porta in avanti e sfiora il gol in due occasioni. Al 37' i pugliesi possono riaprire la gara su rigore concesso dall’arbitro Cattaneo: fallo di mano in area di Nappo, è rigore, sul dischetto Tulimieri, Di Donato alla prima gara da titolare, si oppone e salva la Sarnese. Dopo il rigore sbagliato il Molfetta non si scoraggia e pochi minuti dopo al 39’, sugli sviluppi di una punizione la difesa granata respinge, palla a Guardalupi che tenta la conclusione ma è sfortunato e colpisce la traversa. E così si va al riposo sul 2 a 0.

 

 

Nella ripresa non c’è partita: la Sarnese entra determinata in campo per chiudere la gara. Al 13' la polisportiva Sarnese mette la gara in cassaforte. Al 13’ punizione di Calemme, Lullo respinge, palla a Talia che sigla la doppietta 3 – 0 e prima doppietta stagionale per il classe ’98. Nemmeno il tempo di ristabilirsi il Molfetta e arriva il quarto gol. Al 15' Calemme dalla sinistra mette una palla al centro dell'area per Auriemma che a tu per tu con la porta per lui è gioco da ragazzi metterla dentro. A questo punto si respira area di goleada, il Molfetta non riesce più a fermare una Polisportiva Sarnese che ormai è padrona del campo. Favetta – Calemme – Talia e Auriemma in avanti fanno quello che vogliono, la difesa è sontuosa e non permette nulla all’attacco avversario e così al 19’ arriva il quinto gol, dopo una bellissima azione di Favetta serve Talia che di prima serve Calemme e  di destro trafigge ancora Lullo. Una gara a senso unico, gli uomini di Lopolito cercano di rientrare in partita, ma il rigore non realizzato e la traversa non permettono ai pugliesi di riaprire almeno momentaneamente la gara. Nel secondo tempo poi, la Sarnese è cresciuta e da quel momento non c’è stata più partita. Una cinquina storica visto che è la prima della Polisportiva Sarnese in campionato dell’era Origo. Ma quello che impressiona sono i numeri di questa squadra: 10 punti in 4 gare, la Polisportiva Sarnese non era mai partita così forte in campionato in serie D. Due vittorie su due in trasferta. 12 gol in 4 gare, con una media di 3 gol a partita. Il bomber Favetta nelle prime quattro gare è sempre andato in gol: 6 gol finora. Infine, è la prima gara in cui la difesa granata non prende gol in questo campionato.  

Antonio Salvato, attaccante, classe 97, altezza 1.65, l’unico sarnese della Polisportiva Sarnese. Il furetto magico ribattezzato dai tifosi “Formica atomica” che ha fatto impazzire la difesa del Taranto nell'ultimo quarto d'ora è entrato e dopo una serpentina è entrato in aria ed è stata atterrato e procurandosi il rigore che poi Favetta ha realizzato regalando la vittoria finale alla Polisportiva Sarnese a Taranto. Alla vigilia della gara contro il Fulgor Molfetta dice la sua.

 

“Siamo partiti fortissimi, finora abbiamo risposto alla grande a tutto quello che ci ha chiesto il mister cioè fraseggio veloce e far girare palla e lo stiamo dimostrando domenica dopo domenica. Due bellissime vittorie contro Nardò e Taranto e la bella gara contro il Gravina in casa, dove sono mancati solo i tre punti. Non ci aspettavamo un inizio così forte con due vittorie importanti contro due squadre blasonate del girone”.

 

Sulla sua esperienza alla Polisportiva Sarnese, aggiunge “Per quanto riguarda la mia esperienza a Sarno, mi devo ritagliare spazio perché c'è tanta concorrenza e io sto facendo tutto il possibile per mettermi in mostra e per avere più spazio nella Polisportiva Sarnese. Il mister sa quando e come utilizzarmi, mi faccio trovare sempre pronto quando sono chiamato in causa. Il mister è molto soddisfatto di quello che stiamo facendo e dobbiamo continuare così, lo seguiamo alla lettera, siamo una squadra di giovani è vero ma abbiamo ancora tanto da migliorare e fino alla fine del campionato miglioreremo sempre di più”. 

 

Domani un’altra gara importante contro il Molfetta ma la voglia è quella di vedere tanta gente allo stadio Felice Squitieri. “Ai tifosi voglio dire di venire allo stadio perché la squadra c'è ed è un gruppo forte e li faremo divertire, basta vedere i risultati che abbiamo fatto finora, una vittoria storica a Taranto e a Nardò e poi la bellissima prestazione contro il Gravina che solo per sfortuna non abbiamo conquistato i tre punti. E’ una squadra bella da vedere giocare, facciamo un gioco spettacolare è tutta la città deve rispondere come noi stiamo rispondendo sul campo”. Dopo l’ottimo finale di partita contro il Taranto, ora i tifosi si aspettano il primo gol di Salvato, su questo risponde,

 

“Il gol è l'ultimo dei miei pensieri, si scende in campo per conquistare i tre punti. L'importante è vincere, non ci metto il pensiero e non lo cerco con ossessione perché il gol arriverà al momento giusto, quindi, l'importante è dare sempre il massimo e mettersi a disposizione della squadra. I risultati che stanno arrivando sono il frutto di due mesi e mezzo di lavoro fatto con grande determinazione e con grande professionalità, grazie al mister e a tutto lo staff tecnico e societario che ci sta seguendo passo dopo passo. Siamo un gruppo forte e chi sta in panchina è sempre pronto ad entrare e dare il meglio: questa è una cosa bella, quando il mister si chiama noi siamo pronti”. Cresciuto nelle giovanili della Sarnese è l’unico sarnese a giocare in maglia granata. “Per me giocare con la casacca della mia città è un vero onore, un piacere immenso, pesa di più e devo sudare di più la maglia perché lo faccio per la mia città. I tanti tifosi che vengono allo stadio, miei concittadini, li ritrovi per strada ed è bello dare il massimo per loro”.

 

 

Lo scorso campionato, dopo lo straordinario campionato con la Juniores della Polisportiva Sarnese, l’esperienza in Eccellenza a Palma Campania: “E’ stata un esperienza molto importante, sono cresciuto come calciatore e come uomo, mi è servito tantissimo giocare in una prima squadra. A differenza di quando giocavo con la juniores e con le squadre giovanili giocare in prima squadra è un qualcosa di diverso pesa molto di più, c'è una maggiore concentrazione e non bisogna mollare mai. Con la prima squadra, rispetto alle giovanili, le responsabilità sono maggiori, perdere punti è un dramma mentre con le giovanili tutto fa esperienza. Ora sto mettendo in pratica tutto nella mia città, con la mia squadra e con la casacca della mia squadra del cuore: sempre forza Sarnese”.

Gazzaneo: "Contro il Molfetta vogliamo i tre punti"

Pubblicato in Calcio

Dopo l’ottimo avvio di stagione e reduce dalla storica vittoria contro il Taranto, gli uomini di Valerio Gazzaneo ritornano al Felice Squitieri e vogliono regalare la prima vittoria stagionale tra le mura amiche, dopo la sfortunata gara contro il Gravina i gladiatori granata ci riprovano e tengono a portare a casa i tre punti. Gli avversari sono i pugliesi dello Sporting Fulgor Molfetta. Domani, ore 15.00, stadio Felice Squitieri. Il Molfetta, è reduce dal pari interno contro il Pomigliano, due i punti finora raccolti, frutto di altrettanti pareggi, mentre devono recuperare la prima giornata di campionato contro il Cerignola. I ragazzi di mister Valerio Gazzaneo, tengono invece a confermare quanto di buono fatto in trasferta e regalare una vittoria davanti al pubblico amico.

 

“ll Fulgor Molfetta è una squadra organizzatissima che corre molto. – dichiara Gazzaneo - E’ una squadra giovane come noi ed è difficile da affrontare. Noi però dobbiamo vincere a tutti i costi pure perché in questo modo affronteremo le prossime partite con più tranquillità, aggiungendo altri tre punti in classifica scendiamo in campo con più serenità, in questo modo possiamo regalare qualche soddisfazione in più ai nostri tifosi. Vincendo domani sicuramente mettiamo un altro tassello per raggiungere quello che è il nostro obiettivo: la salvezza. La squadra è a mille, dopo l'esaltante inizio stagione e la straordinaria prestazione, coronata da una storica vittoria a Taranto. I ragazzi sono concentratissimi, determinati, e vogliono conquistare i tre punti contro il Molfetta a tutti i costi. La vittoria, ovviamente, è una componente di tanti fattori. Quello che più mi preoccupa del Molfetta è l'atteggiamento che può avere sul nostro campo, visto che comunque loro vengono con il coltello tra i denti.  Domenica scorsa hanno pareggiato una partita dove meritavano forse di vincerla e solo all’ultimo si sono fatti raggiungere dal Pomigliano, in classifica non hanno raccolto tanto, ma di certo è una squadra molto organizzata e gioca bene. Noi comunque faremo la nostra gara e siamo determinati per conquistare i tre punti”.

 

 

Sulla formazione che scenderà in campo, conclude Gazzaneo “Per quanto riguarda la formazione penso di riconfermare la squadra che ha vinto a Taranto anche se ci potrebbe essere qualche cambio all'ultimo momento”.